visita guinness store Dublino informazioni prezzi
Food&Wine - BobAdvisor,  Irlanda

Visita alla Guinness Storehouse: alla scoperta della birra scura d’Irlanda

Una visita alla Guinness Storehouse è un must have per chiunque si trovi a Dublino. Non a caso, si tratta del luogo più visitato dell’Irlanda, e non solo per quello che la Guinness ha rappresentato e rappresenta per Dublino ma perché la visita di questo particolare museo rimane davvero impressa nel cuore: difficilmente si dimentica!

L’ex impianto di fermentazione St. James’s Gate della famosissima birra irlandese è stato infatti trasformato in un fantastico museo di 7 piani, dove tutti i sensi vengono coinvolti e dove si riesce davvero a percepire ogni singolo pensiero, idea, sforzo ci sia stato dietro un marchio diventato cult. A detta di molti il progetto del museo incarna l’esempio perfetto di “marketing esperienziale”.

visita guinness storehouse Dublino

La visita alla Guinness Storehouse

Al piano terra la prima cosa che si incontra è il contratto originale firmato da Arthur Guinness nel 1759 col quale ottenne il birrificio per nove mila anni a 45 sterline l’anno (si non è un errore: 9000 anni!!!).

Successivamente attraverso la vista, il tatto e l’udito si prende piena coscienza degli ingredienti necessari a creare la birra. Si tratta di orzo, acqua (che solamente in Irlanda proviene da Lady’s Well situata nelle Wicklow Mountains), luppolo e lievito

visita guinness storehouse Dublino - cascata Lady's Well situata nelle Wicklow Mountains

Proseguendo si entra nel vivo della descrizione della produzione. Si inizia con la tostatura dell’orzo che raggiunge la temperatura di 232 °C: conferisce il colore così scuro alla birra e gli aromi di caffè e cioccolato. Poi c’è la fermentazione. A seguito del processo di bollitura di acqua, orzo tostato e luppolo viene aggiunto il famosissimo lievito. Quest’ultimo ingrediente viene gelosamente conservato in una cassaforte e trasforma gli zuccheri naturali in alcool generando anidride carbonica (CO2). 

visita guinness storehouse Dublino - temperatura 232°

La Guiness e la scoperta dell’azoto

La scoperta che cambia per sempre la Guinness avviene nel 1959 con l’introduzione dell’azoto. L’azoto ha bollicine molto più piccole della CO2 e conferisce pertanto alla birra una consistenza cremosa e liscia.

Si apprende che l’orario migliore per degustare la birra sono le 10 del mattino. È a quell’ora infatti che ogni giorno un team di assaggiatori testa la birra in produzione per controllare la qualità del prodotto che andrà in commercio. Confermo che anche per il vino l’orario migliore per degustare è tra le 10 e le 12, ovvero quando la nostra sensibilità è più acuta prima del pasto). 

Si continua la visita della Guinness Storehouse ammirando la bravura dei mastri bottai, figure fondamentali. La birra per essere spedita in tutto il mondo attraverso le navi veniva messa all’interno delle botti di legno e trasferita attraverso le rotaie di una ferrovia, costruita proprio a partire dalla fabbrica.

Al terzo piano si passano in rassegna le campagne pubblicitarie più iconiche della Guinness attraverso installazioni audiovisive e totem multimediali. Non mancano quella con il Tucano, le massime come “Good things come to those who wait”, le campagne pubblicitarie femministe: “Una donna ha bisogno di un uomo come un pesce ha bisogno di una bicicletta” con l’immancabile pesciolino che pedala davvero su una bicicletta.

visita guinness storehouse Good things come to those who wait

Si prosegue nella magica stanza degli odori per stimolare l’olfatto. In più, è il momento di un piccolo assaggio per fare tutti insieme una degustazione (visiva e gusto olfattiva) guidata della Guinness draught.

Spillare la Guinness

Al quarto piano arriva il momento di mettersi alla prova: riuscirete ad ottenere l’attestato di spillatore di una perfetta pinta di Guinness? Sono sicuro che sarete bravissimi, ma vi lascio qualche consiglio!

Il bicchiere deve essere riempito in due tempi affinchè vi si depositi in cima la tipica schiuma bianca e cremosa. Poi, riempire per tre quarti tenendo il bicchiere inclinato. Attendere qualche istante e infine far sgorgare dal barilotto l’ultimo “tratto” della mitica birra con il bicchiere dritto. 

Guinness storehouse gravity bar - panoramico

Gustare la Guinness al Gravity Bar

Non resterà che godersi la propria pinta di birra al Gravity Bar, il settimo piano del museo con vista panoramica su tutta la città.  

Come si apprende al museo, tutta la città è devota alla famiglia Guinness. Non solo per aver donato loro la birra scura più bevuta in tutta lIrlanda, ma anche e soprattutto per il ruolo sociale che l’azienda ha avuto.

Lavorare alla Guinness era considerato un privilegio per i diritti dei lavoratori ed il salario. Inoltre, la famiglia Guinness ha rivestito un ruolo filantropico. Ad esempio, nel 1860 la Cattedrale di San Patrizio fu restaurata grazie alla generosa donazione di Sir Benjamin Guinness.

Informazioni sulla visita della Guinness Storehouse

Il prezzo di ingresso alla Guinness Storehouse non è tra i più economici. Si consiglia la prenotazione online a partire da € 19,50 piuttosto che l’acquisto del biglietto direttamente al museo. Ma vi assicuro che ne vale assolutamente la pena e non ve ne pentirete!

visita guiness storehouse Dublino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: