Itinerario in California e Canyon - los angeles
Stati Uniti

Itinerario tra California e Canyon: 10 giorni in pullman

Pur avendolo organizzato in brevissimo tempo, l’itinerario tra California e Canyon che ho preparato per la scorsa estate mi ha regalato tantissimi ricordi e soprattutto esperienza.

Il viaggio è nato quasi per caso. Tra i tanti luoghi che avrei voluto vedere, Los Angeles e San Francisco non erano onestamente in cima alla lista. Avevo visitato New York 12 mesi prima e in generale ritenevo il viaggio poco abbordabile a economicamente.

Eppure, cercando a giugno inoltrato di organizzare la vacanza, io e Matteo, il mio compagno di viaggio, ci siamo resi conto che volare oltreoceano costava quanto raggiungere Berlino E in fondo: si può davvero dire di no all’America? 

Così, ci siamo lanciati in questo itinerario californiano, che mi ha permesso di scoprire quella che ora è diventata una delle mie città preferite (San Francisco), di immergermi per un giorno negli studi della Warner Bros, di rimanere letteralmente a bocca aperta nel Canyon.

Prima di raccontarvi l’itinerario per la California, ne approfitto per raccontarvi come abbiamo organizzato l’intero viaggio, dal volo agli spostamenti in pullman!

Volare in California: la scelta del volo

Il volo per la California lo abbiamo prenotato tramite Volagratis.com, pagando poco più di 400 euro a/r a persona nel periodo 24 agosto – 2 settembre con KLM. Con solo bagaglio a mano

Partendo da Roma, abbiamo fatto scalo ad Amsterdam, per poi proseguire per altre 9 ore di volo fino all’aeroporto di Los Angeles. Il nostro itinerario è stato condizionato dalla scelta di prendere il volo di ritorno sempre da Los Angeles, piuttosto che da San Francisco come sarebbe stato più conveniente in termini di chilometri da macinare. Tuttavia, qualunque soluzione di ritorno da San Francisco prevedeva un budget per il solo aereo di 700/800 euro. 

Per quanto riguarda il volo, dopo aver prenotato su Volagratis.com abbiamo ricevuto pochi giorni prima della partenza una mail dalla KLM che ci informava di tutti i dettagli del volo. Abbiamo scaricato la app della KLM, creato un profilo e inserito il codice di prenotazione per fare il check in online.

Itinerario in California e Canyon

Il visto ESTA per visitare gli USA

Per entrare negli USA è fondamentale ricordarsi di portare l’ESTA (Electronic System for Travel Authorization), indispensabile per i viaggiatori che intendono andare in America per motivi lavorativi e/o turistici per massimo 90 giorni e che sono in possesso della cittadinanza di uno dei paesi aderenti al programma ESTA-Waiver Visa Program (l’Italia è tra questi). Il visto può essere compilato online sul sito ufficiale e costa 14 dollari. Si consiglia di richiederlo almeno 72 ore prima della partenza per gli USA, per avere tempo per l’approvazione. La conferma del visto ESTA deve essere stampata e mostrata in aeroporto e all’arrivo su suolo americano; il visto dura due anni dall’emissione: potrete quindi eventualmente utilizzarlo per un altro viaggio negli USA proprio come abbiamo fatto noi, che lo avevamo compilato per il viaggio a New York 12 mesi prima. 

Preparare l’itinerario in California: spostarsi con Flixbus, di notte

“Condividere” il viaggio con altri viaggiatori, contenendo le emissioni di CO2, e allo stesso tempo risparmiare tempo e denaro: si può fare, scegliendo di spostarsi invece che con un’auto a noleggio con i pullman di Flixbus, la flotta verde-arancione lanciata in Germania nel 2013 e che ora copre anche circa 80 destinazioni in tutti gli USA tra cui Los Angeles, San Diego, San Jose, San Francisco e Las Vegas.

Proprio perché le distanze negli USA sono importanti, i giorni a disposizione erano limitati e le cose da vedere troppe, abbiamo scelto di viaggiare con i pullman di notte, risparmiando così il costo dell’albergo e soprattutto ammortizzando i tempi degli spostamenti: così le 7 ore che separano San Francisco da Los Angeles e le 5 da percorrere tra Los Angeles e Las Vegas le abbiamo affrontate sonnecchiando a bordo dei Flixbus americani. 

Itinerario in California e Canyon - pullman filxbus

I costi variano a seconda della tratta (dai 10 ai 50 euro in genere); a bordo i conducenti sono sempre due, che si alternano alla guida, e generalmente è prevista una pausa a metà percorso. 

Da portare con sé: un cuscino gonfiabile, un giacchetto pesante e uno scalda collo per non morire di freddo.

Itinerario di 10 giorni tra California, Nevada e Arizona

Ecco adesso l’itinerario in California – ma che ci ha portato a raggiungere anche il Nevada e l’Arizona!

Giorno 1 – Roma – Los Angeles – San Francisco

Arrivati all’aeroporto di Los Angeles alle 17.45, abbiamo preso un pullman che ci ha portato a Union Station. Dopo aver girato nei dintorni, esserci persi nel Pueblo e aver partecipato ad una festa messicana all’aperto, alle 23.40 siamo saliti sul nostro primo Flixbus, direzione San Francisco!

Giorno 2 – San Francisco 

All’alba siamo arrivati a San Francisco: abbiamo attraversato la città con i nostri zaini pieni e con gli occhi stanchi, ma con tantissima voglia di cominciare ad esplorare. Ci siamo subito resi conto dei tanti contrasti di San Francisco: sotto le insegne di lusso si svegliavano tanti senza tetto, per lo più giovani. Sono scene cui di solito, quando si viaggia, non si assiste: invece durante questo tour, che ci ha spesso portato in stazione o alle fermate dei pullman a notte fonda o all’alba, ci siamo resi conto delle tante facce delle città. 

Itinerario in California e Canyon - Golden Gate Bridge San Francisco

Ad ogni modo, dopo aver posato gli zaini in hotel abbiamo noleggiato una bicicletta e affrontato i colli di Frisco, attraversato il Golden Gate Bridge avvolto nella nebbia e infine, nel pomeriggio, passeggiato nel Golden Gate Park. 

Giorno 3 – San Jose, Cupertino e San Francisco 

Alzataccia per prendere il Flixbus e raggiungere San Jose, una cittadina che dista circa un’ora da San Francisco e che rappresenta uno dei centri della Silicon Valley, che ospita numerose start-up e società internazionali specializzate in tecnologia. A ovest di San Jose si trova Cupertino, dove ha sede la Apple, con il suo spettacolare campus Apple Park: non è visitabile, ma proprio di fronte si trova un Apple Park Visitor Center che con magliette in edizione limitata e un plastico interattivo dell’Infinite Loop non potrà che essere meta di pellegrinaggio dei seguaci della Apple.

Itinerario in California e Canyon - apple center cupertino

A San Jose si trova poi la particolare Winchester House che fu residenza di Sarah Pardee Winchester, vedova dell’industriale armiero William Wirt Winchester: alla morte del marito, e con una notevole rendita, consultò una medium che le consiglio di costruire una grande casa per lei e per tutti gli spiriti delle vittime delle carabine Winchester, predicendole che sarebbe vissuta finché avesse continuato a costruire la sua casa. La casa quindi è un vero e proprio labirinto, con stanze senza senso, porte che aprono sul nulla, scale che non portano da nessuna parte. Pare che sia anche infestata dai fantasmi e onestamente non stento a crederlo!

Tornati a San Francisco abbiamo scalato Heights Park per guardare la città dall’alto, e poi ci siamo diretti a Castro, il quartiere di San Francisco cuore della cultura gay, da dove negli anni 70 prese il via il movimento guidato da Harvey Milk. La strada principale è un arcobaleno, tra bandiere che sventolano in ogni angolo, murales e strisce pedonali a sette colori.

Giorno 4 – San Francisco e Alcatraz

Quarto giorno del nostro itinerario in California. Abbiamo trascorso l’intera mattinata sui cable car di San Francisco, che ci hanno portato da Unione Square a Chinatown, da Lombard Street a Fisherman’s Wharf. Da qui abbiamo preso il traghetto per raggiungere Alcatraz, l’isola che dopo aver ospitato una fortezza militare è divenuta famosa per il penitenziario di stato, chiuso nel 1963.
Dopo essere tornati sulla terra ferma e aver girovagato per il Pier 39, abbiamo salutato San Francisco e siamo saliti sul Flixbus per tornare a Los Angeles. 

Itinerario in California e Canyon - alcatraz

Giorno 5 – Los Angeles: Universal Studios

Solito saluto all’alba a Los Angeles unito alla fortuna di poter fare il check in già nella prima mattina per posare gli zaini: alle 10.30 pronti agli Universal Studios per giocare e goderci il tour degli studios in cui sono nati tanti capolavori del cinema e della televisione. 

Itinerario in California e Canyon - universal studios Los Angeles

Giorno 6 – Los Angeles: Walk of Fame e Santa Monica

Dalle stelle sbiadite sulla bollente Walk of Fame alla sabbia fredda dell’oceano a Santa Monica: una giornata lunghissima che ci ha permesso di vedere i tanti volti di Los Angeles e di goderci i famosi tramonti tra campi da basket, palme e skaters. 

Itinerario in California e Canyon - Santa Monica - Venice beach

Giorno 7 – Los Angeles: Warner Bros Studios e Griffith Observatory

La mattina è trascorsa agli studi della Warner, dove abbiamo partecipato ad un tour di circa 3 ore che ci ha portato alla scoperta di set cinematografici, studi di registrazione, magazzini delle scenografie. Abbiamo incontrato due dei più famosi divani della tv: quello di The Big Bang Theory e quello del Central Perk di Friends. Un dietro le quinte davvero interessante e divertente. 

Itinerario in California e Canyon - WB studios - friends couch

Tornati a Los Angeles, abbiamo scalato il Griffith Park e raggiunto il meraviglioso osservatorio, da cui si gode una romantica vista sull’iconica scritta “HOLLYWOOD”. 

Itinerario in California e Canyon -hollywood hill -  vista da griffith observatory

Giorno 8 – Los Angeles – Las Vegas

Dopo una mattinata trascorsa nella Tokyo Town di Los Angeles, abbiamo preso il Flixbus che ci ha portato a Las Vegas, la città che non dorme mai, dove ci sono 45° anche a mezzanotte e dove lo smog raggiunge livelli mai percepiti. Il vero motivo per il quale abbiamo scelto di raggiungere LV è il punto successivo!

Itinerario in California e Canyon - Las Vegas

Giorno 9 – Antelope Canyon

Dopo 5 ore di sonno nell’hotel di Las Vegas, partenza alle 5.30 con il tour organizzato che ci ha portato – in 6 ore di pullman – in Arizona, all’Antelope Canyon, slot canyon stretto e attraversatile a piedi, caratterizzato da forme suggestive create nel tempo dall’opera del vento e dell’acqua, che diventano ancora più incredibili grazie alla luce del sole. Ritengo che sia uno dei luoghi più belli che io abbia mai visto: per me, vale tutte le ore di viaggio e i dollari spesi. 

Itinerario in California e Canyon - antelope canyon

Tornati a Las Vegas – e persi 10 dollari alle slot machine – allo scoccare della mezzanotte  proprio come Cenerentola siamo saliti sul pullman (tanto per cambiare) e siamo tornati a Los Angeles, per le ultime ore in California

Giorno 10 – Los Angeles 

Arrivati in città all’alba, ne abbiamo approfittato per girare ancora, perché chi si ferma è perduto e per concludere in bellezza il nostro itinerario in California: da Chinatown al museo dell’auto, con una scappata finale a Rodeo Drive, tra le ricche case di Beverly Hills. 

Infine, in attesa dell’ultimo bus per raggiungere l’aeroporto, abbiamo salutato Los Angeles addentrandoci nel Pueblo, la parte più antica della città, e curiosando nel mercato messicano di Olvera Street. 

Itinerario in California e Canyon - pueblo - los Ángeles

Sicuramente ci sono tantissime altre città, località, parchi che avrei voluto inserire nel nostro itinerario in California, ma sono contenta di essermi lanciata in viaggio per tanti aspetti faticoso (dormire in pullman e girare quasi tutti i giorni con lo zaino da campeggio sulle spalle e la macchina fotografica al collo non è stata propriamente una passeggiata a livello fisico!) che mi ha permesso in tanti casi di “mollare la presa” con me stessa, di godermi ciò che avevo tempo di fare e che mi ha regalato dei momenti davvero incredibili.

Giorgia. Giornalista, blogger, ambientalista. Testa rossa, sempre. Amo i viaggi, la fotografia e la tecnologia. Nel mio zaino ci sono Arturo e Gertrude, due gufi che si amano e che mi accompagnano ad esplorare il mondo.

4 Comments

  • Laura

    Io lo trovo un viaggio imbarazzante, praticamente non siete mai scesi dal pullman!
    Poi ho visto che bella gente prende quel tipo di autobus!
    Io non lo farei neanche se me lo regalassero!

    • Giorgia Fanari - La Valigia di Gio

      Ciao Laura! “Imbarazzante” non mi sembra la parola più adatta per descrivere il viaggio ? ad ogni modo, a ciascuno il suo viaggio! Noi l’abbiamo trovata una soluzione diversa per evitare il noleggio dell’auto (che avrebbe comportato costi più alti e ci avrebbe costretto a viaggiare di giorno: avendo in totale 10 giorni a disposizione inclusi i viaggi in aerei abbiamo dovuto ammortizzare in qualche modo).

      Giusto per chiarezza, sottolineo che, come scritto, la maggior parte degli spostamenti è stato fatto in notturna (l’unico di giorno è stato quello di tre ore Los Angeles – Las Vegas e il tour per il Canyon, ma lì non potevamo fare altrimenti). Per cui per esempio alle 9 di mattina eravamo già pronti per esplorare le città (spesso anche prima!).
      Certo, la stanchezza si è fatta sentire, questo è innegabile, e avere spesso lo zaino in spalla non è stato facile, ma anche lì siamo riusciti ad organizzarci con i locker e i guardaroba dove lasciare i bagagli.
      Per quanto riguarda la compagnia sui pullman, devo dire che non abbiamo mai avuto problemi! A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: