Notizie dal mondo

Viaggiare green: cosa mettere in valigia

Viaggiare green? Pare proprio che nel 2019 si viaggerà con un occhio all’ambiente! Secondo i trend stilati da Booking infatti i millennial e la generazione Z quest’anno cercheranno di fare esperienze sostenibili una volta raggiunta la propria destinazione di viaggio, mentre i gestori delle strutture si impegneranno a ridurre l’uso della plastica e a diventare sempre più eco-sostenibili. 

Per fare esperienze “green” però bisogna cominciare sin dalla preparazione della valigia! Ecco allora qualche consiglio per un viaggio nel rispetto dell’ambiente.

Il porta panino: rifiuti zero e tanta comodità

Risparmiare, mangiare bene e non produrre rifiuti? Per viaggiare green la soluzione si chiama Boc’n’Roll, il pratico porta sandwich ideato in Spagna da Roll’eat  che permette di mettere in borsa il proprio panino senza far colare eventuali salse e, soprattutto, senza dover ricorrere a pellicole trasparenti o carta d’alluminio. Il risultato? 0% di rifiuti e 100% di comodità. Riutilizzabile, lavabile in lavatrice a 30°C, compatto, realizzato per il 50% in poliestere BPA-free e per il 50% in cotone, Boc’n’Roll diventa anche una vera e proprio tovaglia una volta aperto mettendo così al sicuro scrivania e computer quando si mangia fuori casa.

viaggiare green paninoDa abbinare ovviamente ad una borraccia, da portare sempre con sé per riempirla, laddove l’acqua risulti potabile, risparmiando soldi e soprattutto non producendo rifiuti usa e getta come le bottigliette di plastica.

viaggiare green beauty case - panino

Lo spazzolino in bambù biodegradabile

Una delle cose che non manca mai nel beauty case quando si viaggia è senza dubbio lo spazzolino da denti. Sapete però che lo spazzolino è uno dei rifiuti più inquinanti che siamo soliti produrre? Può rientrare infatti tra i prodotti usa e getta (lo spazzolino andrebbe cambiato ogni 2/3 mesi) e per di più non è riciclabile, poiché è composto da un mix di materiali diversi e va dunque gettato nell’indifferenziato.

Per questo, per viaggiare green ho scelto di convertirmi all’utilizzo dello spazzolino naturale 100% bambù: è ecologico, biodegradabile e compostabile. Tra l’altro, il bambù è una pianta con un elevato rapporto di resa per ettaro e non necessita, per la coltivazione, di fertilizzanti. Tutto ciò la rende una pianta sostenibile per l’ambiente.

viaggiare green beauty case spazzolino bambù

Il consiglio è quello di asciugare lo spazzolino dopo ogni lavaggio e sostituirlo, come sempre, dopo 2 o 3 mesi di utilizzo. Quando sarà arrivato il momento di gettarlo, basterà tagliare le setole (da mettere nell’indifferenziato) e gettare il manico direttamente nel compost/organico.

Perfetto per l’igiene orale, da accoppiare con lo spazzolino in bambù e da portare sempre in valigia, è il dentifricio naturale con estratti di sette erbe selezionate con cura (tiglio, equiseto, betulla, achillea, rosmarino, salvia e ortica) e con l’innovativo ingrediente Kaliden. È completamente naturale, di natura vegetale senza grassi animali o contenuti alcolici e non contiene ingredienti industriali tossici e irritanti per le mucose, causa di irritazioni, abrasioni, afte.

Il trucco naturale e biologico

Generalmente non uso molti trucchi per cui soprattutto quando sono in viaggio nel beauty case mi limito a portare con me un mascara e una matita. L’importante è che la matita sia colorata: blu e verde sono le varianti che preferisco!

Il mio rapporto con i trucchi non è facilissimo, lo ammetto: non sono molto capace a truccarmi (ma questa è un’altra storia), ma soprattutto ho gli occhi molto sensibili e utilizzo le lenti a contatto. Per questo, dopo svariate prove, ho scelto la matita occhi PuroBio biologica Nichel Tested e Vegan OK, arricchita da Vitamina E. È a base di oli, cere e pigmenti vegetali, certificata biologica da ccpb. Ovviamente, per me colore blu elettrico, ma c’è l’imbarazzo della scelta!

viaggiare green beauty case trucco

Dove trovare prodotti green per partire

Come preparare con facilità la valigia “green”? Per trovare tutti questi – e tantissimi altri – prodotti basta andare sul sito di Minimo Impatto, azienda italiana che dal 2007 ha come mission quella di diffondere l’utilizzo di informare i consumatori finali sull’esistenza di prodotti ecologici alternativi a quelli tradizionali ma non per questo economicamente svantaggiosi. In particolare, Minimo Impatto è diventata fatto leader in Italia nella vendita di stoviglie biodegradabili e compostabili.  Per la cura della persona sul sito di Minimo Impatto si possono trovare anche detergenti per il corpo, shampoo, balsamo ecologici, o detersivi ecologici amici dell’ambiente. E ancora: risme di carta riciclata, giochi ecologici, gadget solari, ecoarredo, abbigliamento e, per la spesa (ben prima della normativa sui bioshopper) le buste in bioplastica, mater-bi, oppure quelle riutilizzabili. Insomma, tutto ciò di cui avrete bisogno per vivere e viaggiare green a impatto zero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *